Discorso di inaugurazione di Lisa Bartali

Gino Bartali per me, prima di tutto, era mio nonno. Mi sono resa conto della sua importanza come ciclista e del suo valore come Uomo soltanto quando divenni adolescente, alla vostra età.
Durante il 1943 e 1944 nonno Gino A SOLI 29 anni trasportò segretamente passaporti e documenti falsi nella canna della bicicletta, proprio sotto il sellino.
In questo modo salvò 800 Ebrei dalle deportazioni nazifasciste.
Gino era un uomo Giusto, e per queste sue azioni di salvataggio è stato nominato Giusto tra le Nazioni dallo Yad Vashem di Gerusalemme nel 2013. E ancor prima nel 2006 ricevette, postuma, la medaglia d’oro al merito civile dal Presidente della Repubblica.
Nonno non ha mai voluto palare di queste imprese coraggiose , e quando qualche giornalista faceva domande Gino liquidava tutti velocemente dicendo : IO NON SONO UN EROE, IO HO FATTO SOLO QUELLO CHE SO FARE MEGLIO : ANDARE IN BICICLETTA.
Per me come nipote, mio nonno è un grande esempio di vita . Spero che sia di esempio per tutti anche per voi ragazzi per la sua determinazione, umiltà, coraggio e la sua forza di scegliere sempre il BENE
Nonno Gino correva sempre in tutte le stagioni, neanche la neve lo fermava.

Nonno Gino non voleva monumenti per sè, ma opere di bene.
Nonno Gino non voleva medaglie, le ha volute donare al museo che porta il suo nome ( Museo del ciclismo Gino Bartali a Ponte a Ema) a disposizione del pubblico.
Per Gino il ciclismo era una scuola di vita e solidarietà, non solo una corsa!
Gino avrebbe salvato qualsiasi persona in difficoltà, a prescindere dalla sua etnia, ceto sociale, religione, appartenenza politica. Questo è un messaggio importante che ci ha lasciato, un insegnamento che dobbiamo tramandare, (anche questo cerco di fare nel mio blog dedicato alla bicicletta), un INSEGNAMENTO attuale ancor oggi in un mondo dove E’
TUTTO SBAGLIATO TUTTO DA RIFARE come avrebbe detto lui, in cui purtroppo ci sono ancora violenze e guerre .
Gino è un nome che è anche un simbolo di BENE e GIUSTIZIA. Oggi è SIMBOLICAMENTE un albero il mio augurio è che sia, come lo è per me, di ispirazione per la vostra vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *